Trading

Quotazione cambio EUR/AUD

Posted On marzo 31, 2017 at 9:30 am by / No Comments

La voce Euro/AUD sta ad indicare il tasso di cambio di valuta che vige tra l’Euro e il Dollaro Australiano, moneta che viene utilizzata nei territori appunto che rientrano sotto la legislazione australiana. Molti sono i trader che guardano con interesse a questo tasso di cambio per valutare eventuali potenziali guadagni su territori o mercati relativamente nuovi. Prima di decidere se puntare o meno su questo rapporto, è tuttavia necessario capire come si muove questo cambio e quali siano i fattori politici ed economici che lo influenzano, che possono essere previsti e che invece non sono identificabili a priori.

Cosa influisce sul cambio EUR/AUD

Numerosi sono i fattori che possono influire su questo parametro. Nelle ultime settimane, a farsi largo è la teoria della francese Societe Generale che chiarisce come l’elezione del prossimo presidente francese potrebbe in futuro influenzare l’andamento di questo cambio in maniera molto importante. Si tratta senza dubbio di una considerazione realistica, alla luce dell’importanza che la Francia detiene nel mercato economico mondiale, ma che non può al momento essere definita in maniera chiara nei suoi effetti.

In generale, guardando gli andamenti da inizio anno è possibile notare come quasi tutte le valute abbiano lavorato bene, ma anche come l’andamento del dollaro australiano abbia risentito di una serie di timori politici che hanno portato molti soggetti a tornare a muoversi nel capo delle materie prime. La sfiducia verso le monete, dunque, ha raggiunto anche l’Australia, ma la stabilità di questo territorio potrebbe ridurre questa tendenza senza troppe difficoltà.

Uno sguardo più preciso al cambio, ci permette di notare come esso sia al momento pari ad 1,41, con un dato leggermente in salita rispetto a quello che, tra vari altalenamenti, si è registrato a partire da metà febbraio, ma in calo rispetto al trend del primo mese dell’anno.

Come investire sul cambio EUR/AUD

Come avviene per molti altri cambi di valute, un eventuale investimento può essere effettuato rivolgendosi ad uno dei numerosi portali online. Tra tutti, un ruolo di primo piano è occupato dal broker Plus500 che offre grafici e previsioni molto chiare relative ad opzioni binarie e non solo, ma anche uno strumento semplice ed immediato per svolgere le operazioni in maniera intuitiva. Se siete ancora alle prime armi, potete avvicinarvi a questo portale aprendo un conto demo, che vi consente di familiarizzare sia con il portale che con il prodotto che avete scelto senza rischiare di perdere il vostro denaro. Potrete usare questo strumento non solo per puntare sulle valute, ma anche per optare su aziende australiane sfruttando proprio i vantaggi che questo cambio potrebbe offrire.

Se non avete intenzione di fare ingresso in questo mondo, potete optare per l’apertura di conto corrente in valuta australiana. Se la valuta è in crescita, la scelta risulterà essere vincente ma è bene ricordare che esistono alcuni limiti (giacenza massima del conto, limite massimo di movimentazione per le singole operazioni, tassazioni applicate al conto) che è bene tenere in considerazione.

Una seconda possibilità, è quella di operare in obbligazioni in valuta, da gestire puntano su prodotto a scadenza ravvicinata o media, prestando comunque attenzione alle tassazioni da applicare. L’ultimo prodotto che si può prendete in considerazione è l’ETC valutario che permette di puntare sul rapporto di molte valute verso l’euro, cercando di avvicinarsi alla percentuale di scostamento. Anche in questo caso, con un giusto broker online è possibile raggiungere buoni risultati, a patto che l’investitore tuttavia si tenga informato costantemente sui risultati e sugli andamenti dei valori di riferimento, delle valute dunque ma anche su eventuali aziende che operano in dollari australiani sulle quali si è deciso eventualmente di puntare.