Borsa e Finanza

Un mese di lavoro l’anno solo per pratiche fiscali

Posted On novembre 4, 2015 at 4:58 pm by / No Comments

44899-bigLa ricerca di Rete Imprese è preoccupante: un dipendente, che lavora per una piccola o media impresa, è impegnato mediamente per un mese l’anno solo per il disbrigo delle varie pratiche fiscali.

L’indagine sulle Pmi

In Italia, facendo riferimento ai dati ISTAT 2013 su oltre quattro milioni di imprese extra-agricole, il 99,9% è costituito da aziende micro, piccole e medie, di cui quasi la totalità (il 95,1%) rientra tra le microimprese. Ciò ci fa capire quanto la pressante e forse eccessiva burocrazia italiana gravi sulle attività imprenditoriali.

Questa indagine condotta sulle Pmi da Rete Imprese Italia con la collaborazione del Cer (Centro europeo ricerche) è stata riportata nello studio su “crescita e semplificazione”.

Incredibile leggere questi dati in cui si evidenziano le oltre 70 scadenze fiscali da ricordare e da appuntare in agenda per non avere problemi di sorta.

Una netta semplificazione della P.A. (Pubblica amministrazione) significherebbe che, oltre a ottenere una immenso valore di alleggerimento della burocrazia in senso stretto, si riuscirebbe a far guadagnare 16 miliardi al sistema economico, con una riduzione di circa 9 sul costo degli oneri fiscali.

Credo che i dati parlino chiaro. Il bisogno di una nuova riorganizzazione dell’ amministrazione pubblica è concreto e non può essere lasciato in secondo piano. Lo Stato che promette un aiuto all’imprese deve venire incontro in primis alle stesse, non gravandole di una fiscalità ridondante ma, al contrario, cercando di semplificarle nelle loro procedure di fondo.

*I calcoli sopraindicati  del Cer si basano su un periodo di quattro anni e a un programma di eliminazione delle complicazioni legate agli adempimenti amministrativi.